Campione nel DNA: Oltre le testate, Bundu ancora in vetta all'Europa

di Michela Lanza

Il pugile fiorentino ha battuto Castellucci grazie alla sua scintillante boxe. E domani tocca a Bracco

È ancora lui il campione. È ancora lui il pugile da battere. E ora tutto diventa più interessante: «Dopo che sono diventato professionista, quello che volevo era arrivare a combattere per il titolo europeo. E non solo ci sono arrivato, ma sono diventato io campione. Dopo questo traguardo, tutto quello che verrà è in più. E in questo ‘più’ c’è il sogno Mondiale». Queste le parole di Leonard Bundu alla fine del match che lo ha visto alzare ancora al cielo la cintura di campione europeo, nonostante le ferite subite che hanno costretto l’interruzione della sfida anzitempo. Ma ‘materiale’ per decretarlo vincitore ce n’era e la valutazione dei tre giudizi è stata unanime. Così con il punteggio di 50-44, 50-44 e 50-44 Bundu ha battuto ai punti lo sfidante Stefano Castellucci e si è confermato ancora (dopo la vittoria del titolo contro Daniele Petrucci e la prima difesa volontaria contro Antonio Moscatiello) Campione d’Europa EBU dei pesi welter. Tutto questo è successo sabato scorso al Palacarnera di Udine dove il pugile fiorentino ha disputato un altro match di altissimo livello, attaccando l’avversario senza lasciargli tempo di reazione né respiro.
Ma concentriamoci su quanto accaduto sul quadrato. Castellucci era un pugile temibile principalmente per la sua altezza, e quindi per un allungo maggiore, e per il suo colpo potente, considerato la sua arma migliore («I suoi colpi si sentono, fanno male» aveva detto Leonard prima dell’incontro). Già dal primo round, però, lo sfidante è stato preso in contropiede da Bundu che, nonostante non sia un grande picchiatore (come lui stesso ha confermato a fine match) ha imposto la sua boxe scintillante cercando di sorprenderlo, andare dentro e attaccare con colpi corti (tanti dei quali hanno raggiunto il bersaglio) costringendolo a difendersi. Poi la sua straordinaria velocità e la sua riconosciuta tecnica, nonché i continui cambi di guardia, non hanno dato mai il tempo a Castellucci di portare i suoi colpi, tanto da ritrovarsi a ‘scappare’ e indietreggiare dal primo all’ultimo round. Supremazia assoluta nella prima ripresa, la seconda è iniziata con un Bundu ancora più determinato tanto da mandare al tappeto lo sfidante con un perfetto gancio sinistro (con tanto di conteggio). Poi raffiche di doppi colpi del campione in carica che non hanno mai lasciato respiro al pugile di Velletri. Infine il quinto round iniziato e contraddistinto da due testate involontarie, una delle quali ha provocato un brutto taglio all’arcata sopraccigliare sinistra di Bundu e ha costretto l’intervento del medico di riunione e l’arbitro Massimo Barrovecchio a stoppare il match e, da regolamento, a dare il via alla lettura dei cartellini. C’è chi dice che Castellucci, considerato un diesel, sarebbe potuto venire fuori alla distanza. Sta di fatto che Bundu sta dimostrando, incontro dopo incontro, uno stato di forma esemplare e che, nonostante questa brutta abitudine di rimediare testate quasi in ogni combattimento, la sua forza fa sempre la differenza nonostante le primavere (ben 37, ma non si notano) che passano. «E’ una maledizione questa storia delle testate – ha commentato il fiorentino Bundu a caldo – è un po’ anche colpa mia e della mia boxe frontale. Più passa il tempo, più sto bene? Me lo dice sempre anche il Bonci (il suo maestro Boncinelli ndr): “Tu sei come il vino, più invecchi e più diventi bono”. Adesso c’è Zaveck».
Appunto, ora c’è l’ostacolo Jan Zaveck, già campione assoluto dei welter IBF dal 2009 al 2011, anno in cui è stato sconfitto da Andrè Berto, e pugile di caratura superiore rispetto agli ultimi affrontati (ma non per questo farà paura al nostro campione). Sarà il 36enne sloveno, dunque, lo sfidante per la difesa ufficiale del titolo europeo. La riunione di pugilato potrebbe svolgersi in Slovenia, ma questo per Leonard non sarà un problema. Del resto, è giusto ribadire che oggi è ancora lui il campione. Ancora lui il pugile imbattuto (27 vittorie, 2 no contest e zero sconfitte da professionista). E allora, archiviata la serata di Udine, testa alla preparazione della difesa ufficiale del titolo: quel match, del resto, potrebbe essere determinante, fondamentale, l’ultimo trampolino prima del sogno Mondiale che un pugile come Leonard Bundu si meriterebbe assolutamente.
Nel frattempo domani 20 luglio salirà sul ring un altro pugile del team Loreni (come Bundu) e proveniente dall’Accademia Pugilistica Fiorentina, Rodrigo Bracco, che sfiderà Antonio Pio Nettuno per la difesa del titolo italiano dei pesi gallo. La riunione di pugilato si terrà presso lo Stadio del Bisenzio a Signa (inizio ore 20.30) e vedrà la partecipazione straordinaria del campione nonché suo grande amico Leonard Bundu che non vuol far mancare il suo apporto al campione italiano in carica. Un’altra grande serata di boxe, tutta da seguire, tutta da respirare. Emozionatevi con i campioni del pugilato fiorentino.

Brivido Sportivo
25.09.2012 08:33 - di Michela Lanza Una data storica. È quella che ha visto, giovedì scorso, celeb... »
25.09.2012 08:29 - di Michela Lanza Esclusiva al portiere della Florentia Viola che parla del successore che dif... »
25.09.2012 08:25 - di Michela Lanza Esclusiva all'ex giocatore bianconero e viola a poche ore dalla sfida pi... »
25.09.2012 08:22 - di Michela Lanza Esclusiva all'ex viola che non nasconde una simpatia particolare per i g... »
25.09.2012 08:19 - di Michela Lanza Siamo arrivati al giorno X, alla partita delle partite, che stasera assume u... »
20.09.2012 15:49 - di Michela Lanza Esclusiva con l'ex brasiliano del Parma: dal centrocampo viola alla sfid... »
16.09.2012 15:36 - di Michela Lanza La semplicità fatta persona, una famiglia come le altre, né pi... »
16.09.2012 15:31 - di Michela Lanza Chi se lo sarebbe mai aspettato, il ritorno di Luca Toni a Firenze. Nessuno ... »
01.09.2012 09:15 - di Michela Lanza Le Azzurrine sono tornate a casa. L’avventura in Giappone è fin... »
01.09.2012 09:07 - di Michela Lanza De Sisti e Merlo plaudono il centrocampo della Fiorentina È basta... »
25.08.2012 10:54 - di Michela Lanza LA CONSOLAZIONE (per ora) E' L'EUROGOL DELLA LINARI Una buona pr... »
25.08.2012 10:37 - di Michela Lanza Dietro ad un grande uomo, c’è sempre una grande donna. E lei si... »
25.08.2012 10:31 - di Michela Lanza Esclusiva con l'ex bomber di Udinese, Roma e Fiorentina, oggi tecnico de... »
25.08.2012 10:29 - di Michela Lanza I nuovi acquisti e l'arrivo di Montella rendono la squadra di nuovo appe... »
26.07.2012 19:58 - di Michela Lanza MOENA – Ci sono ‘personaggi’ che fanno la differenza e i p... »
26.07.2012 19:54 - di Michela Lanza MOENA – Lunedì scorso un calciatore viola, Alessio Cerci, ha co... »
26.07.2012 19:50 - di Michela Lanza MOENA – Sono passati dieci giorni dall’inizio del ritiro estivo ... »
19.07.2012 09:10 - di Michela Lanza MOENA – Vincenzo Montella scalpita. Vivace, schietto, ironico e senza ... »
19.07.2012 09:04 - di Michela Lanza La Fiorentina e la Val di Fassa hanno deciso di unire le loro forze e di int... »