Speciale Moena - Rumors, tifo e rebus capitano: qui Fiorentina, a voi ritiro

di Michela Lanza

MOENA – Sono passati dieci giorni dall’inizio del ritiro estivo in Val di Fassa e il lavoro di Vincenzo Montella prosegue con costanza, minuziosità e diligenza. La squadra ha svolto allenamenti regolari, intensi, dove la tattica e il pallone l’hanno fatta da padroni, ma dove non è mancata la parte atletica che, pur essendo rada, è apparsa dura ed estenuante per i giocatori viola che, comunque, hanno fatto sapere di gradire i metodi innovativi dell’Aeroplanino, allenatore all’avanguardia che, tra l’altro, presta molta attenzione (grazie all’esperienza di Gianni Vio, collaboratore tecnico di Montella soprannominato ‘mago delle punizioni’) anche allo studio dei movimenti da calcio piazzato. Niente è lasciato al caso, tutto è studiato, ripetuto e ripetuto, e i movimenti fatti in allenamento sono ben visibili anche durante le partite. E che nessuno pensi che il tecnico napoletano sia ‘dolce’ con i suoi giocatori, anzi. Ha già mostrato al gruppo la sua autorità, la sua serietà e la sua fermezza non esitando ad alzare la voce quando ce n’è bisogno.
E a proposito di partite, a suggellare il lavoro svolto durante le sedute di allenamento, ci sono state le prime due amichevoli (la terza, più credibile come test, la Fiorentina la giocherà domani contro il Verona) contro i dilettanti del Monti Pallidi e del Vigonovo. In entrambe le gare Montella ha portato avanti il suo credo calcistico, scegliendo il modulo a lui più caro (il 4-3-3) e proponendolo nonostante ancora non abbia a disposizione una squadra completa. 23 le reti segnate nel primo test, 11 nel secondo, per un totale di 34 gol (e zero subite) che alla voce ‘bilancio generale’ non possono che ritenersi ‘soddisfacenti’. In evidenza soprattutto El Hamdaoui, autore di ben 8 gol delle 34 segnate. Mentre Stevan Jovetic, la stella viola sofferente di ‘mal di pancia’, ha avuto un problema di affaticamento che lo ha costretto a saltare la partita contro il Vigonovo e a sottoporsi ad una risonanza magnetica che, per fortuna, ha avuto esito negativo. Nessun problema per Jo-Jo, almeno a livello fisico. Forse il malessere è più psicologico anche se i compagni giurano che si stia allenando con serenità. Probabilmente è così, ma non è certo un ritiro facile per un giocatore come il montenegrino, un vero top player, che tutti i giorni sente eco di voci provenienti da Chatillon e legge quotidianamente righe e righe legate al suo futuro. Ai tifosi non fa trapelare niente. Con la stampa continua a non parlare. Ma la sua permanenza in viola, nonostante le parole di ogni membro della società viola, resta ancora in dubbio. Se c’è preoccupazione per il futuro di Jovetic, non è stata da meno la situazione legata a Emiliano Viviano che ha tenuto a lungo in apprensione i tifosi, che non si sono persi comunque d’animo, almeno non lo ha fatto la maggioranza. E la maggioranza è rappresentata dal numero cospicuo di supporters che hanno raggiunto il ritiro di Moena per sostenere la squadra, soprattutto nel fine settimana. Intorno ai seicento i tifosi viola che hanno accolto la Fiorentina con entusiasmo e con quella voglia di ‘ricominciare’ che è il diktat della società. Tifosi che hanno sovrastato letteralmente i pochi contestatori (oltretutto più ironici che ‘cattivi’) arrivati in Val di Fassa indossando magliette contro Diego Della Valle o striscioni contro Cognigni, con quest’ultimo atteso insieme ad Andrea Della Valle in ritiro tra oggi e domani. Inevitabili curiosità e impazienza da parte di tutti. Ben più ‘rumorosi’ coloro che hanno abbracciato simbolicamente la squadra e ripongono estrema fiducia nel tecnico, giovane ma già maturo, Montella. Semmai un po’ di rumore hanno fatto quei tifosi che, durante l’amichevole contro il Vigonovo, hanno punzecchiato Adem Ljajic, ancora reo di aver fatto perdere la pazienza a Delio Rossi nella ormai celebre gara casalinga contro il Novara della passata stagione. Il giovane serbo, che certamente ha qualità tecniche e balistiche importanti (messe in mostra soprattutto sui calci piazzati in questi giorni), ha comunque un rapporto da ricucire con il popolo viola che vorrebbe vederlo più umile e dedito al lavoro. Montella ha il compito, se il giocatore resterà a Firenze, di riportarlo sulla retta via. Così come ha il compito di rivalutare Juan Manuel Vargas e stimolarlo affinché si mostri più voglioso come piace a lui, perché vedere il peruviano, potenzialmente ancora uno dei giocatori più forti della rosa, allenarsi e scendere in campo con le ‘riserve’ e con i giovani… è deprimente per il giocatore, per la società e anche per i tifosi che ricordano ancora le sue galoppate sulla fascia nei tempi in cui sembrava devastante. Infine una curiosità: Montella, nei primi dieci giorni di ritiro, ha voluto testare il carattere dei suoi giocatori facendo girare la fascia di capitano sul braccio di più uomini. Il primo ad indossarla è stato Manuel Pasqual, poi Manuel Vargas (a testimonianza dell’importanza del giocatore), poi un po’ a sorpresa il giovane di Matija Nastasic, infine il ‘vecchio’ Cristiano Lupatelli. E Jovetic? Per adesso… fascia revocata. Poi si vedrà.

Brivido Sportivo
25.09.2012 08:33 - di Michela Lanza Una data storica. È quella che ha visto, giovedì scorso, celeb... »
25.09.2012 08:29 - di Michela Lanza Esclusiva al portiere della Florentia Viola che parla del successore che dif... »
25.09.2012 08:25 - di Michela Lanza Esclusiva all'ex giocatore bianconero e viola a poche ore dalla sfida pi... »
25.09.2012 08:22 - di Michela Lanza Esclusiva all'ex viola che non nasconde una simpatia particolare per i g... »
25.09.2012 08:19 - di Michela Lanza Siamo arrivati al giorno X, alla partita delle partite, che stasera assume u... »
20.09.2012 15:49 - di Michela Lanza Esclusiva con l'ex brasiliano del Parma: dal centrocampo viola alla sfid... »
16.09.2012 15:36 - di Michela Lanza La semplicità fatta persona, una famiglia come le altre, né pi... »
16.09.2012 15:31 - di Michela Lanza Chi se lo sarebbe mai aspettato, il ritorno di Luca Toni a Firenze. Nessuno ... »
01.09.2012 09:15 - di Michela Lanza Le Azzurrine sono tornate a casa. L’avventura in Giappone è fin... »
01.09.2012 09:07 - di Michela Lanza De Sisti e Merlo plaudono il centrocampo della Fiorentina È basta... »
25.08.2012 10:54 - di Michela Lanza LA CONSOLAZIONE (per ora) E' L'EUROGOL DELLA LINARI Una buona pr... »
25.08.2012 10:37 - di Michela Lanza Dietro ad un grande uomo, c’è sempre una grande donna. E lei si... »
25.08.2012 10:31 - di Michela Lanza Esclusiva con l'ex bomber di Udinese, Roma e Fiorentina, oggi tecnico de... »
25.08.2012 10:29 - di Michela Lanza I nuovi acquisti e l'arrivo di Montella rendono la squadra di nuovo appe... »
26.07.2012 19:58 - di Michela Lanza MOENA – Ci sono ‘personaggi’ che fanno la differenza e i p... »
26.07.2012 19:54 - di Michela Lanza MOENA – Lunedì scorso un calciatore viola, Alessio Cerci, ha co... »
19.07.2012 09:13 - di Michela Lanza Il pugile fiorentino ha battuto Castellucci grazie alla sua scintillante box... »
19.07.2012 09:10 - di Michela Lanza MOENA – Vincenzo Montella scalpita. Vivace, schietto, ironico e senza ... »
19.07.2012 09:04 - di Michela Lanza La Fiorentina e la Val di Fassa hanno deciso di unire le loro forze e di int... »