FOCUS - La parabola di Pasqual...

di Michela Lanza

Si parla sempre, fin troppo spesso di attaccanti, di punte, di giocatori che suscitano nel popolo una fantasia estrema. Quest’oggi, invece, vorremmo soffermare la lente d’ingrandimento su un uomo ordinato, rispettoso delle regole e molto intelligente: Manuel Pasqual, il terzino viola fresco di rinnovo contrattuale con la Fiorentina (il 28 novembre scorso ha firmato il prolungamento fino al 2014, quando avrà 32 anni). Pasqual aveva ritrovato continuità e di conseguenza un buon rendimento costante negli ultimi due anni. Anzi, precisamente nell’ultimo anno e mezzo, dall’arrivo di Sinisa Mihajlovic in panchina che gli aveva restituito fiducia e la maglia da titolare. Una maglia da titolare che oggi, col cambio di modulo deciso da Delio Rossi (il tecnico vuol provare il 3-5-2), è costretto almeno momentaneamente ad abbandonare, col rischio di riaccomodarsi in panchina a lungo.
Ma partiamo da lontano. Pasqual è arrivato a Firenze nella stagione 2005-06 prendendo il posto di Giorgio Chiellini. Il terzino di San Donà di Piave è arrivato dall’Arezzo in comproprietà. Corvino garantiva per lui dicendo che non avrebbe fatto rimpiangere la partenza del livornese Chiellini. In effetti, Pasqual ha subito stupito e non ha tradito le attese disputando una stagione di altissimo livello, fornendo buone prestazioni a in fase difensiva e addirittura ottime in fase offensiva dove le sue discese e i suoi cross sono stati una manna dal cielo per Luca Toni (ben 10 gli assist vincenti). Il suo rendimento ha convinto Corvino ad acquistare anche la seconda metà del suo cartellino e nella stagione 2006-07 Pasqual è diventato a tutti gli effetti un giocatore della Fiorentina.
La sua storia a Firenze racconta poi di stagioni altalenanti in cui ha offerto ottime prestazioni miste ad alcune deludenti, tanto che la Fiorentina individua il neo terzino gigliato in Federico Balzaretti che, per fortuna di Pasqual, non ha mai avuto feeling con Prandelli e dopo appena sei mesi è finito sul mercato. Manuel al suo terzo anno in viola (2007-08) è stato utilizzato con discontinuità, per essere poi accantonato in maniera quasi definitiva con l’arrivo di Juan Manuel Vargas nella stagione 2008-09. Il peruviano inizialmente veniva impiegato come terzino sinistro e Pasqual relegato in panchina o addirittura in tribuna. Col passare del tempo (soprattutto quando si è capito che Vargas non è un terzino ed è tornato ad essere una pedina offensiva) gli sono stati preferiti anche gli adattati Massimo Gobbi e Martin Jorgensen. Nelle ultime due stagioni con Prandelli, Pasqual non ha quasi mai visto il campo collezionando 40 presenze in totale e trovandosi nella condizione di dover sempre dimostrare qualcosa ogniqualvolta veniva chiamato in causa.
Quello di cui era stato accusato Pasqual era di non essere più pungente in fase offensiva. Di non riuscire più ad arrivare sul fondo e mettere al servizio del centravanti cross al bacio effettuati con un sinistro vellutato, lo stesso sinistro che tutti avevano lodato nei suoi primi due anni fiorentini. Il suo limite, in qualche modo, però era di altra natura, non tecnica: non era una sua regressione di rendimento, bensì uno stop psicologico ad avanzare avendo sulla fascia davanti a sé un giocatore come Vargas decisamente meno portato alla fase difensiva e alla copertura rispetto a Jorgensen, il danese che ha fatto la fortuna di Prandelli nei suoi primi anni gigliati. Avere Vargas davanti a sé era come avere uno stop, un muro oltre il quale non poter andare per non lasciare il vuoto dietro di sé.
L’utilizzo di Gobbi o Jorgensen esterni bassi di difesa a scapito di Pasqual ha fatto sì che la società si guardasse attorno per sostituire lo stesso Pasqual o almeno retrocederlo in pianta stabile come riserva. È successo quasi tutti gli anni, ma alla fine non è mai arrivato nessuno che gli soffiasse definitivamente il posto. Anche dopo l’addio di Prandelli, Corvino aveva individuato il terzino titolare: sarebbe dovuto essere Insua. Il mancato arrivo dell’argentino, però ha convinto Mihajlovic a rilanciare Pasqual. Da quel momento il terzino di San Donà di Piace è rinato. Si è sentito nuovamente importante per la Fiorentina ed è tornato a sorridere, nonostante la sua professionalità e la sua serietà non lo avessero mai portato a manifestare il suo malessere pubblicamente. Mai una parola fuori dalle righe. Mai una polemica. Sempre educato e rispettoso nei confronti di tutti e tutto, comprese le scelte dei tecnici.
Oggi, arrivato alla sua settima stagione in maglia viola, si ritrova in panchina dopo aver riassaporato il gusto inimitabile di ricoprire un ruolo da titolare. La scelta di puntare sulla difesa a tre non giova al terzino sinistro, anzi lo penalizza facendo riaffiorare in lui gli spettri di un recente passato fatto di esclusioni. Esterno di centrocampo agirà Vargas e Pasqual? Dopo la firma del contratto, tornare a sedersi in panchina dev’essere deludente. Questa però è la vita di un professionista che oggi è qua e domani chissà. Una cosa è certa: se il 3-5-2 dovesse convincere Rossi, per Pasqual si prospetterebbe un futuro poco roseo.

www.brividosportivo.it
24.03.2012 08:15 - di Michela Lanza Ci scuserà la Fiorentina se questa mattina la lasciamo un attimo da p... »
18.03.2012 10:07 - di Michela Lanza Che risveglio amaro e incazzato (per dirla con le parole di Andrea Della Val... »
17.03.2012 09:21 - di Michela Lanza Ci siamo. È arrivato il grande giorno di Fiorentina-Juventus. Poche o... »
10.03.2012 11:43 - di Michela Lanza Qualcuno si ricorda che la Fiorentina domani gioca a Catania? Forse sì... »
06.03.2012 10:00 - di Michela Lanza Domenica la Fiorentina ha battuto il Cesena e lo ha fatto nel secondo tempo,... »
04.03.2012 10:06 - di Michela Lanza È arrivata l’ora che Delio Rossi faccia la differenza e dimostr... »
03.03.2012 10:07 - di Michela Lanza È arrivata intorno alle ore 19 di ieri la notizia che Mutu domani non... »
25.02.2012 14:58 - di Michela Lanza Niente da fare, neanche domani sera a Roma avranno la possibilità di ... »
21.02.2012 15:04 - di Michela Lanza Questa sera sarà derby dell’Appennino. La Fiorentina giocher&ag... »
19.02.2012 15:07 - di Michela Lanza È domenica e la Fiorentina dei grandi non gioca. Succede spesso ultim... »
18.02.2012 15:12 - di Michela Lanza Il passo del gambero. È quello che ha fatto la Fiorentina contro il N... »
17.01.2012 10:24 - di Michela Lanza Il problema principale della Fiorentina – dicono gli addetti ai lavori... »
14.01.2012 11:35 - di Michela Lanza È tempo di mercato e quando si aprono le porte dell’Ata Quark a... »
10.01.2012 10:45 - di Michela Lanza Ci sono partite che possono essere particolarmente importanti e assumere un ... »
05.01.2012 17:28 - di Michela Lanza Alberto Gilardino ha inoltre risposto a Prandelli il quale ha dichiarat... »
05.01.2012 17:24 - di Michela Lanza Alberto Gilardino, ormai ex attaccante della Fiorentina, ha pronunciato le p... »
03.01.2012 10:18 - di Michela Lanza Come Vasco Rossi, lui è ancora qua… Riccardo Montolivo non si ... »
31.12.2011 10:15 - di Michela Lanza È finita l’epoca di Alberto Gilardino a Firenze. Ieri le visite... »