FOCUS - Il silenzio assordante di Montolivo

di Michela Lanza

Come Vasco Rossi, lui è ancora qua… Riccardo Montolivo non si esprime, resta in silenzio. Un silenzio quasi assordante per chi non lo sente parlare da mesi, quasi da un anno. L’ultima volta che il centrocampista di Caravaggio si è seduto al Franchi davanti alla stampa risale al mese di febbraio del 2011. Si è concesso dal ritiro della Nazionale e tramite comunicati all’Ansa, ma niente di più. Qualche dichiarazione al sito ufficiale della Fiorentina, Violachannel.tv, e stop. Ha deciso di non parlare fino al momento del suo addio, fino alla fine della stagione. Ha deciso di sopportare mugugni, stilettate e fischi. Di farseli scivolare addosso. Tutto questo continuando ad allenarsi con regolarità e a scendere in campo con serietà e professionalità. Poi, a maggio, esporrà la sua versione dei fatti. Resta il fatto che ormai l’ex capitano viola è un separato in casa ma dopo gli addii di Mutu e Frey in estate e quello di Gilardino oggi, rimane uno dei pochi elementi (insieme a Gamberini, Pasqual e Vargas) della vecchia guardia. Lui, insomma, nonostante il suo silenzio assordante e la volontà annunciata di andarsene da Firenze, è ancora qua.

Doveva essere il primo a lasciare il capoluogo toscano, o almeno questo sembrava avesse riservato il destino. Poteva puntare i piedi per andarsene. Poteva fare di tutto per non giocare, per non rischiare in vista di un Europeo che lo vedrà protagonista. Ma lui è ancora qua, nonostante la situazione deprecabile che lo vede scendere in campo tra il disappunto generale. Una situazione non facile da gestire per nessuno, ma Riccardo ha una grande fortuna: è più forte delle critiche, riesce a tirare su un muro invalicabile e, anche se le sue prestazioni non sono state sempre all’altezza (come quelle di tutta la squadra), è riuscito a far capire che la sua assenza pesa e peserà molto. Un campionato di poche luci e molte ombre il suo, nel quale comunque, riesce a far fare la differenza al centrocampo viola: quando Montolivo non è sceso in campo la sua mancanza si è sentita e si è vista, sia in termini di qualità che di risultati. Con lui in campo c’è ordine e nel marasma generale quel barlume di gioco che senza di lui latita. Troppe le campane stonate che parlano di ‘Montolo’ come colui che si limita a fare il compitino. È sempre apparso così, anche negli anni della gloria viola, ma un conto è apparire, un conto è essere. Lui appare un giocatore da compitino, ma è un giocatore di sostanza. Ed è un peccato che debba lasciare Firenze.

A tal proposito, sono molte le squadre che aspettano il triplice fischio finale del campionato per abbracciare fisicamente il centrocampista della Nazionale, ma già da oggi potranno fargli firmare il suo prossimo contratto. Sì, perché da oggi, dall’apertura del calciomercato, Riccardo Montolivo, che ha il contratto con la Fiorentina in scadenza a giugno, potrà accordarsi con chi vuole assicurandosi il futuro. Sarà duello tra Milan e Juventus (anche se sembra che Monto abbia già detto no ai bianconeri), ma occhio anche all’Inter. Certo, Montolivo piace anche all’estero, ma resterà in Italia, col Milan super favorito sulle altre. Poco importa ai tifosi della Fiorentina dove giocherà Riccardo la prossima stagione. Sarà però interessante sentirlo di nuovo parlare. Il gioco del silenzio potrebbe presto essere interrotto, magari per commentare l’accordo con Tizio o con Caio. Poi ancora bocca chiusa fino all’addio ufficiale che è quasi certo, si porterà dietro nuove inevitabili polemiche.

www.brividosportivo.it
24.03.2012 08:15 - di Michela Lanza Ci scuserà la Fiorentina se questa mattina la lasciamo un attimo da p... »
18.03.2012 10:07 - di Michela Lanza Che risveglio amaro e incazzato (per dirla con le parole di Andrea Della Val... »
17.03.2012 09:21 - di Michela Lanza Ci siamo. È arrivato il grande giorno di Fiorentina-Juventus. Poche o... »
10.03.2012 11:43 - di Michela Lanza Qualcuno si ricorda che la Fiorentina domani gioca a Catania? Forse sì... »
06.03.2012 10:00 - di Michela Lanza Domenica la Fiorentina ha battuto il Cesena e lo ha fatto nel secondo tempo,... »
04.03.2012 10:06 - di Michela Lanza È arrivata l’ora che Delio Rossi faccia la differenza e dimostr... »
03.03.2012 10:07 - di Michela Lanza È arrivata intorno alle ore 19 di ieri la notizia che Mutu domani non... »
25.02.2012 14:58 - di Michela Lanza Niente da fare, neanche domani sera a Roma avranno la possibilità di ... »
21.02.2012 15:04 - di Michela Lanza Questa sera sarà derby dell’Appennino. La Fiorentina giocher&ag... »
19.02.2012 15:07 - di Michela Lanza È domenica e la Fiorentina dei grandi non gioca. Succede spesso ultim... »
18.02.2012 15:12 - di Michela Lanza Il passo del gambero. È quello che ha fatto la Fiorentina contro il N... »
17.01.2012 10:24 - di Michela Lanza Il problema principale della Fiorentina – dicono gli addetti ai lavori... »
14.01.2012 11:35 - di Michela Lanza È tempo di mercato e quando si aprono le porte dell’Ata Quark a... »
10.01.2012 10:45 - di Michela Lanza Ci sono partite che possono essere particolarmente importanti e assumere un ... »
07.01.2012 10:40 - di Michela Lanza Si parla sempre, fin troppo spesso di attaccanti, di punte, di giocatori che... »
05.01.2012 17:28 - di Michela Lanza Alberto Gilardino ha inoltre risposto a Prandelli il quale ha dichiarat... »
05.01.2012 17:24 - di Michela Lanza Alberto Gilardino, ormai ex attaccante della Fiorentina, ha pronunciato le p... »
31.12.2011 10:15 - di Michela Lanza È finita l’epoca di Alberto Gilardino a Firenze. Ieri le visite... »